Ingegnere Strutturista: compiti e competenze

Ingegnere Strutturista: compiti e competenze

INDICE

Ingegnere Strutturista: chi è e cosa fa

L’Ingegneria Strutturale è una branca dell’Ingegneria Civile che riguarda la realizzazione di differenti strutture destinate sia ad uso pubblico che privato. Tra queste possono ritrovarsi, per esempio, ponti, strade ed edifici e l’obiettivo primario dell’Ingegneria Strutturale è solitamente quello di realizzare strutture in grado di resistere alle sollecitazioni e alle pressioni derivanti dal loro utilizzo e dall’ambiente esterno.

L’Ingegnere Strutturista è quindi la figura professionale che si occupa di progettare, pianificare e supervisionare la costruzione di nuove strutture oppure di apportare modifiche ed estensioni a opere già esistenti. Nello svolgimento della sua attività, egli svolge calcoli legati alla stabilità, resistenza e rigidità degli edifici e si assicura che vengano utilizzati i materiali giusti per ogni progetto.

Una parte importante del lavoro svolto da questo professionista riguarda soprattutto il processo progettuale a monte: nello sviluppo dei progetti, infatti, l’Ingegnere Strutturista non si limita all’esecuzione di semplici calcoli, ma deve sempre tenere in considerazione anche i requisiti derivanti dalle funzioni e dall'uso previsto per la struttura.

I compiti dell’Ingegnere Strutturista

L’Ingegnere Strutturista svolge generalmente varie mansioni, tra cui è possibile menzionare:

  • Progettare e realizzare strutture.
  • Definire i progetti, elaborando i relativi disegni esecutivi e assicurandosi che siano conformi alle richieste dei clienti.
  • Eseguire calcoli strutturali.
  • Identificare i materiali da costruzione più appropriati.
  • Effettuare ispezioni in loco delle strutture per verificare il corretto avanzamento dei lavori rispetto ai disegni forniti.
  • Risolvere eventuali problemi insorti e apportare le relative modifiche e correzioni ai piani di costruzione precedentemente presentati.
  • Fornire consulenza tecnica.
  • Preparare report e redigere eventuali manuali di manutenzione.

Le competenze dell’Ingegnere Strutturista

Per ricoprire il ruolo di Ingegnere Strutturista è solitamente richiesta una laurea in Ingegneria Civile o Edile e risulta poi utile proseguire gli studi attraverso corsi che approfondiscono ulteriormente il ramo dell’Ingegneria Strutturale.

Tra le competenze che questa figura dovrebbe possedere si trovano:

  • Conoscenze matematiche.
  • Pensiero analitico e attenzione ai dettagli.
  • Doti di project management.
  • Competenze comunicative e relazionali.
 

Fonti

  1. Structural Engineer, goconstruct.org

Engineering & Manufacturing Technical Recruiters.